IL WEEK-END SPORTIVO – N°6 (15-16 NOVEMBRE 2014)

IL WEEK-END SPORTIVO – N°6 (15-16 NOVEMBRE 2014)

Come definirla se non come una disfatta? Parliamo dell’8-0 rimediato domenica scorsa dall’Anziolavinio contro la Viterbese Castrense. Le cronache giunte dalla Tuscia ci parlano di una squadra in balia degli avversari, inesistente sul campo, che già alla fine del primo tempo , sotto di tre reti e ridotta in dieci per l’espulsione del Guida giocatore, ha buttato la spugna incapace di arginare le folate dei viterbesi che arrivavano dalle parti di Rizzaro come i barbari di Alarico ai confini dell’impero.

Per fortuna che le dirette avversari della zona play-out, hanno fatto quasi tutte cilecca, e i due punti di distacco dalle tre squadre a 8 punti (Cynthia, Palestrina e Isola Liri) sarebbero pure pochi da recuperare, a patto che ci sia una scossa degna di questo nome per risollevarsi. Scossa che non è arrivata con l’esonero di Alvardi e la scelta di Venturi quale nuovo allenatore (a proposito, Venturi ha dato le proprie dimissioni ), sarà veramente dura risalire la classifica e mettersi in salvo.

Classifica che vede sempre al primo posto i giallorossi del Lupa Castelli Romani del presidente Alberto Cerrai, che ironia della sorte, è stato colui che ha salvato in qualche modo l’Anziolavinio questa estate.

Se continuerà così, però, con questa serie di risultati ‘drammatici’, quel salvataggio sarà stato veramente vano. (per vedere risultati, classifiche e cartellini, cliccare qui: WEEK-END SPORTIVO DEL 15 – 16 novembre 2014  )

Buone notizie, invece, sul versante della costa nettunese, dove la squadra verde-blu di mister Catanzari (anzi per dirla tutta di Luigi Visalli che sedeva in panchina al posto dell’allenatore squalificato), ha vinto una bella partita contro il Boville Ernica per 3-1, riportandosi sul lato ‘buono’ del cartellone della classifica.

Una partita facile, contro l’ultima in classifica, che ha ridato fiducia ai giocatori dopo la sfortunata prova di sette giorni prima a Gaeta. Adesso ad attendere i ragazzi nettunese c’è l’importante prova di domenica in casa del Morolo che precede di due punti la formazione verde-azzurra.

Cambiamo sport ed andiamo subito alla pallavolo che ha vissuto una settimana da dimenticare, con tutte e tre le squadre del nostro territorio che giocano in serie C, sconfitte duramente.

Se per quanto riguardava i maschietti la cosa era anche prevedibile, con l’Anzio che ha perso con il Cus Cassino ed il Nettuno col Gsdp Zagarolo, col medesimo risultato di 3-0, risulta strano vedere le ragazze dell’Onda volley perdere per la seconda volta consecutiva.

Sì, dobbiamo proprio essere sinceri, non eravamo abituati a vederle in crisi. Non tanto per la sconfitta rimediata, si trattava pur sempre della Polisportiva Cali Roma XIII, prima in classifica, quanto per il modo in cui è arrivata, con un duro 3-1, che ha precipitato le ragazze a centro classifica.

Adesso speriamo di rivederle, fin dalla prossima partita contro la Pro Juventute di Monterotondo, con lo stesso entusiasmo e grinta che le hanno contraddistinte in questi ultimi mesi di successi.

Ritorniamo a farci un po’ di bocca buona, invece, col basket, che al contrario del volley, ha vissuto un fine settimana all’insegna delle vittorie sia della formazione dell’Anzio basket, con le affermazioni della prima squadra di C2 contro il Rieti, che di quelle giovanili dell’under 14 contro i pari-età del Virtus Roma, che del Nettuno basket che ha stracciato il Roma Eur, nel torneo di Promozione maschile. Solo l’under 21, dopo la vittoria con il St.Marine di Ostia, è stata sconfitta nel turno infrasettimanale dallo Smit che capeggia, in solitaria, la classifica.

Adesso parliamo di rugby e touch rugby. Fermo ancora il campionato di C1 per l’attività della nazionale di Jacques Brunel, è ripreso il torneo della C2, con un’altra bella vittoria della Neroniana, che in questo modo, e contro tante avversità (vedi articolo a proposito http://www.anziospace.com/lassu-dove-osano-aquile/), ha conquistato il primo posto in classifica. Un 12 a 3 che va molto al di là del punteggio perché ha dimostrato la maturità acquisita da questi ’ragazzini terribili’ che, in barba anche alla decisione del Latina di schierare in campo cinque giocatori provenienti dalla serie superiore, è riuscita a batterla senza attenuanti.

Sempre la Neroniana, stavolta la squadra di touch rugby ha partecipato alla VII^ edizione della Coppa Italia organizzata dalla LITR (Lega Italiana Touch Rugby), la prima dopo il riconoscimento da parte della Federazione.

La manifestazione che si è svolta a Roma, è servita alla squadra anziate per provare i nuovi giocatori, veramente tanti e tra cui spiccano due donne (ricordiamo che nel touch rugby è ammessa la presenza di formazioni miste uomini e donne) che hanno rinforzato un team già forte di per sé. Non per nulla, l’anno scorso la Neroniana Rugby Touch, è arrivato al settimo posto nel campionato italiano organizzato dalla LITR. Il torneo è stato vinto dalla squadra delle ‘Vecchie Fiamme Old Rugby’, formata da ex-giocatori delle Fiamme Oro Rugby, la squadra della Polizia di Stato. Per i nostri concittadini solo il quinto posto.

Maurizio D’Eramo

, , , , ,