SETTE GIORNI AD ANZIO -CRONACA, POLITICA, ATTUALITA’ (Digest dall’15 al 22 gennaio 2019)

SETTE GIORNI AD ANZIO -CRONACA, POLITICA, ATTUALITA’ (Digest dall’15 al 22 gennaio 2019)

15 GENNAIO – E’ stato presentato, presso la sala consigliare di Villa Sarsina,  dalla responsabile del museo anziate Giusi Canzoneri, alla presenza dell’assessore alla cultura Laura Nolfi, del presidente della commissione cultura Stefania Amaducci e del responsabile alla comunicazione Bruno Parente, l’Anno Culturale del Museo Civico Archeologico di Anzio, un anno all’insegna della cultura, della formazione e della valorizzazione del patrimonio storico-archeologico.

Giusi Canzoneri ha aperto la presentazione chiarendo: “Il Museo per tutti è una filosofia di fruizione-valorizzazione dei beni culturali, materiali e immateriali,  un’attività di pensiero, una riflessione a voce alta, un impegno etico, una norma necessaria, un attraversamento, una soluzione, una scelta responsabile, una forma mentis, un dono senza prezzo, una struttura permanente. Il museo è un luogo senza età, un luogo senza tempo, un luogo del tempo passato-presente-futuro. E’ uno stimolo-mezzo versato ad accompagnare il visitatore-fruitore-cliente all’interno di un percorso pedagogico-didattico: aperto, flessibile, resiliente affettivo, emozionale. Un sapere, un saper fare, un saper essere, un saper stare insieme. Un cammino epistemologico senza riserve, né pregiudizi. Senza sconti, né ingiunzioni. Una cornice di senso in grado di accogliere, ascoltare, comprendere, contenere, amare. Un dialogo attivo, continuo, affettivo con la diversità e con la solitudine. Un flusso, un impegno serio preso con i bambini, i giovani, gli anziani”.

Subito dopo la responsabile è passata a dare i numeri dell’affluenza del 2018, numeri che mostrano come le iniziative intraprese dal Museo siano state bene accolte da parte di un pubblico-visitatore entusiasta:  “Nel 2018 sono stati 7.050 le persone che hanno visitato il museo, 5.455 sono stati i visitatori del parco archeologico, 6.734 gli studenti e cittadini protagonisti gentili, 201 gli studenti alternanza scuola lavoro, 716 i bambini che hanno partecipato al progetto psico-archeologia, 506 i tutor e 62 i docenti più 8 artisti, un totale 20.724 di presenza”.

Per poi concludere: “Se si vuole andare più nel dettaglio per quanta riguarda le attività culturali ci sono stati 243 giorni di attività, per un totale di  1.648 ore”

 

16 GENNAIO – Appaiono sui giornali locali, i comunicati stampa sia delle sigle sindacali  Cgil Funzione Pubblica, Cisl Funzione Pubblica e UilFpl.,  che di ‘Città Futura Anzio’ che riportano il ‘deplorevole’ procedimento disciplinare dell’Amministrazione contro una dipendente del Comune, che riveste un incarico sindacale nella RSU del Comune stesso.

In breve si scopre che la persona sottoposta al procedimento è Maria Cupelli, vice-ispettore di Polizia Locale, ‘rea’ di aver postato sulla propria pagina di f.b. due commenti in cui sollevava dei dubbi sul fatto che il Sindaco De Angelis, denunciato per un’evasione fiscale da un milione di euro dalla Guardia di Finanza, potesse continuare a ricoprire il ruolo di primo cittadino. Nel provvedimento di rinvio alla Commissione disciplina alla Cupelli vengono contestati l’uso di notizie private e dichiarazioni offensive nei confronti di un pubblico amministratore. Insomma, una sorta di lesa maestà. “Ci chiediamo” -si legge nella nota congiunta delle Sigle Sindacali- “quale sensibilità sia stata urtata tanto da mettere in moto una contestazione disciplinare e una macchina amministrativa, che è patrimonio pubblico, per censurare tale diritto di critica quale “dichiarazioni offensive nei confronti dell’amministrazione, dei propri colleghi e dei responsabili”.

La nota Sindacale si conclude specificando che, attendendo le decisioni e le valutazioni della Commissione Disciplinare sulla questione (si riunirà il 7 febbraio presieduta eccezionalmente da Angela Santaniello), “non sottaceremo qualsivoglia attentato al diritto di critica e alla libertà di opinione della delegata, della lavoratrice, della cittadina e della donna, come di qualsiasi altro lavoratore, reagendo con adeguato vigore a tutela del diritto del lavoro e della democrazia”.

Ferma la risposta del Sindaco sulla questione, rilasciata ad un giornale locale: “Esonerare la Cupelli, dalle orme che disciplinano i dipendenti comunali, sarebbe una prassi veramente irrituale. Ci sono delle regole che vanno rispettate. Un dipendente comunale dovrebbe usare la riservatezza, per tutelare il buon nome dell’ente per cui lavora. Inoltre non sono io che decido questo genere di procedure per il personale. Dispiace solo, che una persona abbia utilizzato il proprio ruolo sindacale e politico per esprimere il proprio dissenso, ed ottenere solidarietà e visibilità sui mezzi d’informazione. In pratica molto rumore per nulla”.

 

16 GENNAIO – “Attendiamo le osservazioni al Piano Particolareggiato del Centro Urbano ritenendo che queste siano uno strumento unico ed indispensabile per recepire, come amministrazione, indicazioni atte alla stesura del Piano attraverso il processo di partecipazione cittadina”. Questa è stata la premessa con cui l’Assessore Gianuca Mazzi, ha annunciato l’attivazione per le procedure previste dalla Legge, per il perfezionamento della variante urbanistica del centro Urbano già adottato dalla Amministrazione con deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 17/04/2018.

“Il suddetto piano urbanistico” -si legge nel proseguo della nota- “si pone l’obiettivo di risolvere, attraverso la definizione maggiormente dettagliata di vari aspetti, alcune problematiche sorte nella attuazione del Piano Regolatore Generale. Per proseguire l’iter procedurale della variante del Centro Urbano di Anzio il 29 novembre 2018 il Piano Particolareggiato è stato depositato per trenta giorni consecutivi presso la Segreteria Comunale e posto a disposizione, per libera visione, presso l’Ufficio Tecnico Comunale sito in Via di Villa Adele s.n.c. Tutti i cittadini interessati hanno avuto la facoltà di prendere visione del suddetto Piano Esecutivo in Variante del Centro Urbano durante i citati trenta giorni e per ulteriori trenta giorni, ovvero fino al 28 gennaio 2019, chiunque potrà presentare osservazioni rispetto al piano citato. Attraverso le suddette osservazioni i cittadini potranno partecipare direttamente alla procedura di formazione dello strumento urbanistico, formulando motivate proposte e suggerimenti finalizzati all’eventuale miglioramento e perfezionamento delle previsioni del piano. Ove le suddette proposte siano condivisibili l’Amministrazione potrà procedere al relativo accoglimento”.

La nota si conclude con i tempi d’attuazione: “siamo in grado oggi, sin da subito, di attivare tutte le procedure atte alla stesura dell’indagine geologico vegetazionale e della valutazione ambientale strategica affinchè si possa, sulla base dei risultati, dar seguito alle osservazioni presentate ed alle procedure Regionali per l’approvazione definitiva del Piano. Contiamo, nella primavera, di aver tutto pronto per inviare il Piano ai superiori organi Regionali dando così una risposta concreta ai tanti cittadini che sono in attesa di tale strumento urbanistico”.

 

18 GENNAIO – c’è stata la presentazione presso laSala Consiliare di Villa Sarsina, da parte del Circolo Scherma Anzio che curerà l’organizzazione della manifestazione congiuntamente al Comitato Regionale FederScherma Lazio, della manifestazione Europea  ‘Circuito Europeo Under 17 di fioretto femminile e maschile’, una delle più prestigiose ed importanti manifestazioni  La tappa italiana del circuito, che vedrà la partecipazione di oltre 400 schermidori, in rappresentanza di 40 paesi, si terrà a Roma, sulle pedane del Centro Tecnico Fib all’Eur-Torrino sabato 26 e domenica 27 gennaio.

Sulle 16 pedane installate presso il Centro Tecnico Fib, si confronteranno  i migliori fiorettisti del panorama mondiale nella categoria Under 17.

La presentazione alla stampa ha visto come madrina d’eccezione la pluricampionessa olimpica e mondiale Valentina Vezzali, che nel corso della cerimonia ha dichiarato: “In questa giornata devo fare i complimenti a tutti; questa gara è un circuito europeo under 17 ma è aperto a tutti i paesi del mondo, tant’è che lo scorso anno hanno partecipato anche russi, americani e asiatici, insomma è stata molto partecipata. Il circuito europeo è una gara che coinvolge i giovani, io oggi sono qui in veste federale e sono felice di avere persone che attraverso la passione e la volontà riescono a organizzare manifestazioni importanti e farlo bene. Io ho iniziato a praticare la scherma da bambina, sognavo di diventare fortissima e di arrivare a partecipare alle olimpiadi e vincerle. Siamo nati nel paese giusto perché la nostra Italia nella scherma è la nazione che vince più di qualunque altro sport, noi abbiamo inoltre una caratteristica innata che molti altri paesi non hanno: oltre alla tecnica nei momenti difficili tiriamo fuori quell’estro che ci permette poi di compiere imprese magiche” -per poi concludere– “Voi siete il futuro della scherma, il presente c’è ed è molto forte, ma voi dovete un giorno prendere l’eredità dei nostri grandi campioni che tra qualche anno andranno a Tokyo e sicuramente ci regaleranno delle grandissime emozioni. E’ bellissimo conoscere i giovani, a farli crescere, ma soprattutto sono bellissime le parole del sindaco che a breve verrà inaugurato un palazzetto dello sport”.

Le parole della campionessa alludevano alla dichiarazione fatta proprio ad inizio conferenza stampa, dal Sindaco che ha affermato:  “Entro quest’anno apriremo il Palazzetto dello sport di Anzio, sarà operativo in primavera e diventerà ricchezza per la nostra città. Sarà un palazzetto a disposizione della città”.

 

20 GENNAIO – Tra le tante celebrazioni per i 75 anni dallo sbarco, forse quella più suggestiva e poetica è stata ‘I gondolieri’ realizzata con l’intenzione di ricreare un particolare momento avvenuto pochi giorni dopo lo sbarco, prendendo spunto da una vecchia fotografia scattata da un gruppo di soldati americani.

Nella foto, dal tipico color seppia, si vedono tre soldati che, a bordo di un pattino, stanno per raggiungere la spiaggia dei ‘Marinaretti’,  sulle note di una tromba suonata da un commilitone.

La scena la si è voluta, in qualche modo, ripetere 75 anni dopo, nel pomeriggio di domenica 20, grazie  ai vogatori dell’Associazione Voga Veneta Nettuno-Anzio, guidati da Nando Taurelli, che sono approdati proprio ai Marinaretti, davanti al ‘Monumento alla Pace Universale’, con una bandiera americana, a simboleggiare la fine della guerra e l’inizio di un tempo di pace.

Ospite eccezionale dell’evento Lucio Penzo, Presidente della Remiera Casteo di Venezia, gemellata con la Lega Voga Veneta Nettuno-Anzio”.

 

21 GENNAIO – E’ scoppiato nel corso della serata,  per una ventina di minuti, un vasto incendio nelle case popolari di Via Nisi, presso l’ex Pretura; secondo le indagini degli inquirenti e le valutazione dei Vigili del Fuoco intervenuti a domare le fiamme, il rogo –d’origine dolosa- è divampato al pianterreno, nella zona dei portici sottostanti le abitazioni, scaturito da un materasso e dall’immondizia ivi accumulata, data alle fiamme.

Nonostante le altissime fiamme e l’odore acre avessero fatto pensare a qualcosa di più grande e pericoloso, gli abitanti della palazzina, accertato che non c’èrano né danni strutturali a cose e né feriti, sono stati fatti rientrare nelle proprie case, una volta domato l’incendio.

 

 

 

, , , ,