Riserva Naturale di Tor Caldara

Riserva Naturale di Tor Caldara

Tornata di moda in questi giorni per il progetto sulla Tenuta Puccini, andiamo alla scoperta della riserva naturale di Tor Caldara, patrimonio anziate dimenticato – La Riserva naturale Regionale Tor Caldara situata nel comune di Anzio consta di 43.00 ettari di terreno ed è un’area naturale protetta istituita nel 1988 con provvedimento legislativo della Regione Lazio; sulla base del Decreto 25/3/2005, n. 157 dell’8 luglio 2005 con il quale viene dichiara Tor Caldara  Riserva naturale e  Sito di interesse comunitario.

Il territorio si presenta pressoché pianeggiante, con un immenso bosco sempre verde mediterraneo, nei quali dominano la presenza due querce sempre verdi, Leccio e Sughero. Intorno alle sorgenti si è sviluppata una vegetazione tipica di questi luoghi tra cui il Cappellino comune e lo Zigolo termale.

La torre che dà il nome alla riserva sorge sul punto più alto di questa ed aveva, in antichità la funzione di controllare la costa laziale nel caso di arrivo di nemici o pirati via mare; in aggiunta la torre aveva il compito anche di difendere le miniere metallurgiche e di zolfo situate in quel territorio; il progetto, originario del 1500 fu più volte modificato a causa di danni alla struttura. Il territorio è caratterizzato da numerose piccole sorgenti sulfuree, un residuo termale di un’attività vulcanica molto più intensa legata al distretto vulcanico dei Colli Albani, dando a tutta la zona il classico odore di “Zolfo”.

Tra la fauna che vive nella riserva possiamo trovare oltre  70 specie di uccelli sia migratori che stanziali, avvistate oltre 15 specie di mammiferi tra cui il coniglio selvatico, la volpe, la donnola e l’istrice; presente anche diverse specie di rettili e Anfibi ed molti rari animali che hanno trovato ospitalità tra la flora di Tor Caldara.

Recentemente Tor Caldara è stata utilizzata anche dal noto comico Italiano Checco Zelone per girare alcune scene del suo quarto film “ Quo Vado” nel bosco sempre verde  nella quale è stato allestito un ospedale in Africa.

Gli orari della Struttura:

GIOVEDI – SABATO- DOMENICA

PERIODO ESTIVO

DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 18.00 – ULTIMO INGRESSO ORE 17.30

 

PERIODO INVERNALE

DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 16.30 –  ULTIMO INGRESSO ORE 16.00

INGRESSO GRATUITO

Giancarlo Calderaro