A PROPOSITO DI DAVIS

A PROPOSITO DI DAVIS

Nono appuntamento con la rassegna cinematografica anziate, che stavolta presenta l’ultimo lavoro dei fratelli Coen

Sarà l’ultimo lavoro dei registi statunitensi Joel ed Ethan Coen ad animare la 24esima edizione della rassegna cinematografica La dolce vita. Lunedì 19 gennaio il cinema Moderno proietterà infatti A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis), vagamente ispirato alla vita del cantante folk Dave Van Ronk.

a-proposito-di-davis-poster

I fratelli del Minnesota, dopo la parentesi western de Il Grinta, proseguono su quel lungo sentiero imboccato forse quasi vent’anni fa con Fargo (e portato avanti con Burn After Reading, L’uomo che non c’eraA serious man), delineando l’ennesima esistenza di un uomo in difficoltà, in lotta con una vita sempre più deludente; un anti-eroe ironico e autoironico, apparentemente rassegnato, disincantato, eppure alla continua ricerca di un successo che sembra sfuggirgli solo per colpa di piccoli dettagli, ostacoli che lui stesso contribuisce a rendere insormontabili.

L’ottimo Oscar Isaac (Llewyn), le curate ambientazioni e la fotografia di Bruno Delbonnel contribuiscono al resto, regalandoci una storia in bilico fra commedia e dramma, un viaggio nella quotidianità che ha lo scopo di evidenziare i passi falsi di un uomo di talento in balia del caso, uno che sembra metaforicamente continuare ad aspettare un successo senza mai modificare quegli atteggiamenti e quei dettagli che l’avevano già in precedenza allontanato, da quel successo.

L’evidente affetto dei due registi per un simile personaggio va al di là dei dettagli storici e soggettivi, e si allarga diventando parabola universale, racconto allegorico di un perdente e delle sue mancanze, tanto banali quanto giustificabili.

A PROPOSITO DI DAVIS 2

Reduce da un buon successo di pubblico e critica negli Stati Uniti e un’accoglienza più tiepida in Europa, A proposito di Davis si è portato a casa il Gran Prix della Giuria al Festival di Cannes 2013, rientrando anche fra i migliori dieci film dell’anno nella classifica stilata dal National Board of Review.

Orari di programmazione: 18,00 – 20,15 – 22,30

Marco Ciotola