Nasce la Medaglia d’Oro per la Cittadinanza Onoraria

Nasce la Medaglia d’Oro per la Cittadinanza Onoraria

Su un lato della medaglia la Dea Fortuna, simbolo di Anzio, contestualizzata dall’attrice anziate, Sara Santostasi. Il Sindaco De Angelis: “Abbiamo dato vita ad un progetto unico, al quale daremo seguito nel corso dei prossimi anni”

Prosegue il Rinascimento Culturale della Città di Anzio, fortemente voluto dal Sindaco, Candido De Angelis. La Cittadinanza Onoraria al Maestro Carlo Verdone, prevista per il 30 agosto, vedrà il debutto della nuova Medaglia d’Oro, appositamente realizzata per il conferimento della più importante onorificenza cittadina. Su un lato della Medaglia, creata dall’Art Director Giovanni Iannozzi, in collaborazione con l’Ufficio Comunicazione e Promozione Turistica del Comune e realizzata dalla Gioelleria Saltini, dopo la modellazione a mano su cera, la fusione dello stampo e la rifinitura manuale dell’opera, l’immagine della Dea Fortuna, simbolo della Città di Anzio, contestualizzata dall’attrice anziate, Sara Santostasi che, con entusiasmo, ha sposato il progetto culturale. Sull’altro lato della medaglia, ovviamente, la dedica al Cittadino Onorario che, di volta in volta, potrà essere personalizzata.

“Abbiamo dato vita ad un progetto unico, un progetto per Anzio, – afferma il Sindaco, Candido De Angelis, che ha seguito da vicino la fase progettuale – al quale il Consiglio Comunale potrà dare seguito nel corso dei prossimi anni. In attesa di vedere il risultato finale, ringrazio tutti i protagonisti dell’iniziativa artistica, che farà il suo esordio con il conferimento della Cittadinanza Onoraria all’anziate di adozione, Carlo Verdone”.

Insieme al profilo della Dea Fortuna, ottimamente rappresentata da Sara Santostasi, la scritta classica: “O Diva gratum quae regisAntium” – “O Dea che governi la tua amata Anzio”. Orazio, Carmina I, 35.

“Si tratta di un percorso culturale importante, – afferma l’Assessore alle politiche culturali e della scuola, Laura Nolfi, che ha sostenuto il progetto – che vede impegnati ottimi professionisti del nostro territorio. Con soddisfazione sottolineo il coinvolgimento, nell’originale progetto, della bravissima attrice anziate, Sara Santostasi che, in questi anni, nonostante la sua giovane età, è stata sempre in prima linea per la Città, partecipando, gratuitamente, ai progetti culturali, artistici e sociali della nostra Anzio”.                  

“Il design della medaglia, per il conferimento della cittadinanza onoraria, – spiega l’Art Director Giovanni Iannozzi – verte sull’immagine della Dea Fortuna, simbolo della Città di Anzio e presente sullo stemma cittadino. La Dea Fortuna è stata attualizzata e contestualizzata tramite il profilo dell’attrice anziate Sara Santostasi, che si presta perfettamente, per la sua bellezza e tipicità. Un profilo di antica appartenenza, con la presenza di linee contemporanee, così da rappresentare la Città Anzio con una duplice anima: un’antica storia millenaria e una voglia di rinascita importante. Sullo sfondo appare uno scorcio delle Grotte di Nerone, per identificare ulteriormente la Città di Anzio. Ringrazio il Sindaco, Candido De Angelis, artefice del rinascimento anziate, l’Assessore alla Cultura, Laura Nolfi, che ha sostenuto l’iniziativa e Bruno Parente, protagonista attivo dell’intero percorso, per la fiducia riposta nella mia persona. Ringrazio Stefano Saltini, per la sua professionalità nell’esecuzione del progetto e Sara Santostasi, per la sua disponibilità”.