L’OCCASIONE PERSA…

L’OCCASIONE PERSA…

Domenica 3 dicembre sul campo Rodari di Aprilia è andata in scena la  7^ giornata di questo anomalo girone B del campionato di Serie C2 di rugby per la squadra anziate-apriliana della Cuttitta Brothers.

Anomalo perché tra riposi dovuti agli impegni dei match-test della nazionale maggiore e riposi forzati (dovuti al ritiro dal campionato di due compagini), dopo 5 turni di seguito, la squadra allenata da coach Cuttitta è rimasta ferma ed inattiva per 5 settimane.

Quello di domenica doveva essere un ritorno al ‘gioco’ che doveva rappresentare una importante occasione per rimanere saldamente al quarto posto e, addirittura, allungare sulle dirette avversarie; dopotutto si erano lasciati alle spalle i tre incontri di fuoco (terminati con altrettante cocenti sconfitte) con le tre squadre che si contenderanno fino alla fine la vittoria per la promozione in C1 (Arnold, Latina e Campoleone), per cui l’incontro con le ‘volpi’ del Fabraternum Ceccano è arrivato proprio al momento giusto per dire: noi siamo qui, siamo la quarta forza del campionato e da oggi si ricomincia a giocare per questa classifica di ‘esclusi dall’Olimpo’.

Una gara che poteva e ‘doveva’ essere vinta (anche se il Ceccano fino ad adesso ha disputato un torneo pazzo, con delle sconfitte di misura con le grandi e gare poco incisive con le altre) ed invece…

Ed invece, come dice il titolo del nostro ‘pezzo’, si è persa un’occasione, anzi decisamente una grande occasione.

Dopo un primo tempo grintoso dove gli uomini della Cuttitta Bro hanno dominato in lungo ed in largo la partita, raccogliendo però pochi punti, nella ripresa c’è stato il crollo fisico, ma soprattutto mentale.

Andiamo alla cronaca… dopo la meta degli ospiti che al settimo riuscivano ad involarsi direttamente da una mischia, la squadra di casa aveva una bella reazione andando di forza in meta con Lucchetta, la cui trasformazione affidata a Catalini (in giornata decisamente ‘in’ con i piedi), portava il punteggio a 7-5 per i padroni di casa, che dovevano però subire un primo ritorno del Ceccano che, grazie ad un calcio piazzato, si riportava in vantaggio di un punto.

A questo punto iniziava uno strano show di Catalini che iniziava per qualche minuto a giocare da isolato, o con delle avventate e velleitarie soluzioni da ‘solo’ che arrivavano poco lontano, o con una serie di calci piazzati (talvolta anche senza il bene placito della panchina), di cui due andavano a segno e uno si stampava sul palo dell’acca).

Sta di fatto che si andava al riposo con un confortante 13-8, se proprio non bello dal punto di vista dei numeri, ottimo per quello che si era visto in campo come grinta, generosità, forza…

Nella ripresa, invece, avveniva il crollo. La mischia che fino ad allora l’aveva fatta da padrona, cominciava a scricchiolare, le touche andavano perse e la benzina nelle gambe dei giocatori cominciava a segnare la ‘riserva’.

Morale della favola nei secondi quaranta minuti, mentre il Ceccano realizzava altre tre mete, acquisendo anche il ‘bonus’ d’attacco, la Cuttitta Bro rimaneva ferma al palo, con il risultato finale, sancito dall’arbitro Daniele Proietti, di 13-25.

Adesso dopo un’altra settimana di sosta, la Cuttitta disputerà l’ultima partita del girone d’andata, che coinciderà anche con l’ultima partita dell’anno, il 17 dicembre con il Roma Olimpic 1930, sul proprio campo.

Si dovrà subito rialzare la testa e scordarsi di questo passo falso e, soprattutto, tornare al lavoro ‘duro’, sia per quanto riguarda la parte fisica (troppi giocatori marinano gli allenamenti e poi sul campo, nel secondo tempo, sembrano degli zombie) che per quella tecnica.

Abbiamo più volte assistito alla preparazioni che coach Cuttitta impartisce ai suoi, e proprio per questo ci sentiamo in dovere di dire che tutti gli insegnamenti e le tattiche studiate sul campo nei giorni degli allenamenti, domenica sul campo non sono mai stati messi in pratica dai giocatori, troppo nervosi (due cartellini gialli nel secondo tempo, ne sono la riprova) e troppo in debito d’ossigeno.

 

RISULTATI 7^ GIORNATA:

BRIGANTI CASSINO-RUGBY ROMA OLIMPIC=0-37 (0-7)

CUTTITTA BROTHERS-FABRATERNUM CECCANO=18-25 (1-4)

FRASCATI UNION R-ARNOLD SPARTACO=0-67 (0-11)

 

CLASSIFICA:

ARNOLD SPARTACO 29 Punti; CAMPOLEONE/LANUVIO e LATINA 20; FABRATERNUM 10; CUTTITTA BRO 9; FRASCATI UNION e ROMA OLIMPIC 5; CASSINO -4 punti

 

CUTTITTA BROTHERS-FABRATERNUM CECCANO RUGBY=18-25 (1-4)

FORMAZIONECUTTITTA BRO:   ESPOSITO D., PASQUALI, D’ONORIO (43’ MANERA), LAX, SPASIANO, NORO, TERENZIO ©        , BEN AMOR (60’ PETITTO), CATALINI, LUCCHETTA, MENICUCCI, MISSIMEI, GABRIELE, LUMINIELLO, SOMMELLA

ARBITRO: PROIETTI

PUNTI PER LA CUTTITTA SONO STATI REALIZZATI: 13’ LUCCHETTA (m), CATALINI (t); 26’ CATALINI (cp); 39’ CATALINI (cp).

 

Maurizio D’Eramo