Il sindaco dice no ad un monumento per i pescatori

Il sindaco dice no ad un monumento per i pescatori

interrog

La richiesta del consigliere d’opposizione al primo cittadino era chiara: Un monumento al merito e alla memoria per una categoria specifica, quella dei pescatori, che sono storicamente il cuore pulsante della città di Anzio, tutto nasce dal porto e da chi lo rendeva (e lo rende) vivo, dal commercio di pesce, alle zuppe preparate all’aperto che poi spianeranno la strada agli innumerevoli ristoranti diffusi nel centro che riportano le ricette tradizionali . Un monumento, da definire nello stile perchè può essere anche stilizzato ai fini del risparmio da situare sulla punta del molo in modo da poter riqualificare una zona completamente abbandonata e in pieno degrado. Dall’alto del muraglione innocenziano così da poter essere visto da chiunque entri od esca dal porto , da poter essere visitato da chi intende allungare la passeggiata fino in fondo e godersi il panorama che comprende l’intera Anzio e Nettuno. Un giorno mio figlio dodicenne mi chiese di portarlo in un posto di Anzio poco conosciuto che non aveva mai visto e rimase meravigliato quando lo portai in punta al molo innocenziano nonostante la pavimentazione a pezzi, la puzza e l’immondizia abbandonata da mesi, la visione era davvero gradevole e sembrava di trovarsi su una barca al largo. Immagino il Papa Innocenzo XII,  quello amato a cui l’amministrazione ha onorato con un busto in bronzo, rigirarsi nella tomba per la totale indifferenza del suo operato. Infatti il sindaco rispondendo molto pacatamente all’interrogazione del piddino Andrea Mingiacchi prima dice che potrebbe anche essere d’accordo, poi che sarebbe meglio una statua dei marinai e poi, anzi, meglio la statua di S. Antonio. Ci sono tante cose e monumenti che si possono fare, è in sostanza il concetto del sindaco, tranne quello di ricordare i pescatori caduti in mare o i pescatori primi cittadini che avviano la vita sociale di Portodanzo (nome originario) e quelli contemporanei che hanno il pregio di mantenere la vera identità del paese facendo uno dei mestieri più duri che esistono per portare un bene di prima necessità invidiato da tutta Italia ed oltre.

Per avere il meritato monumento ai pescatori ci vorrebbe un sindaco marittimo… gli imprenditori edili hanno altri interessi.

Monumento ai pescatori nel Principato di Monaco

Monumento ai pescatori nel Principato di Monaco