FINALMENTE INAUGURATO IL PARCO DEL VALLO VOLSCO

FINALMENTE INAUGURATO IL PARCO DEL VALLO VOLSCO

Il Parco del Vallo Latino-Volsco (VI – V sec. a.C.), in zona Santa Teresa,  dopo l’importante  intervento di tutela e valorizzazione portato a compimento dall’Amministrazione Bruschini, dal 9 agosto è stato aperto ai cittadini ed ai turisti.

Il Parco, gestito in convenzione con il Comune dal Comitato Santa Teresa, è stato inaugurato mercoledì 9 agosto alle 9.30, alla presenza del Sindaco, Luciano Bruschini, del Parroco di Santa Teresa, Padre Ennio Laudazi, dei due Rappresentanti del Comitato, Fernando Giannoli e Giancarlo De Luca, sempre supportati da Maria Teresa Barone e del professor Clemente Marigliani che, dall’alto della sua conoscenza, ripercorrerà la storia del sito archeologico più antico di “Antium”.

Dal 1 aprile al 30 settembre il Parco del Vallo Latino – Volsco sarà aperto al pubblico, con ingresso libero, dal mercoledì al sabato, dalle ore 9.00 alle ore 19.00; dal 1 ottobre al 31 marzo, con ingresso libero, dal mercoledì al sabato, dalle ore 10.00 alle ore 16.00.

Il Vallo Latino – Volsco dell’antica Antium era una struttura difensiva che si delineava per circa quattro km, a protezione dei confini urbani. All’interno di questo territorio, utilizzato per proteggere la parte a monte dell’altopiano, si viveva in piccoli villaggi “con i primi insediamenti, di un primitivo villaggio latino, presumibilmente risalenti – scrive lo storico, prof. Clemente Marigliani, sulla sua pubblicazione <Storia di Anzio> –  all’VIII secolo a.C.”.  

“Oggi è un giorno importante per la Città –ha affermato il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini- Città in quanto il Parco del Vallo Latino-Volsco, che già è entrato nel circuito turistico dei siti storici di Anzio, apre ai cittadini e si aggiunge alle oltre sessanta aree verdi del nostro territorio. Uno spazio per i turisti ma anche un Parco per le famiglie di Anzio che, grazie all’impegno civico dei cittadini modello del Comitato Santa Teresa, sarà mantenuto come lo vediamo oggi. Ringrazio l’Ufficio Tecnico, l’Ufficio Ambiente e la mia Segreteria per essere riusciti a fissare questa data e per aver organizzato tutto questo. Un grazie agli Assessori, ai Consiglieri Comunali, alla famiglia Leoni per aver donato, in passato, parte dell’area ed al Consigliere De Angelis che, da Senatore, si adoperò per reperire i finanziamenti per gli scavi archeologici e per l’istituzione del Parco. Altri Parchi ed altre opere ho intenzione di lasciare alla Città, prima della fine del mandato. Anzio, che con le sue tredici Bandiere Blu e due Bandiere Verdi, è tornata ad essere meta ideale per tantissimi turisti, merita l’impegno civico di tutti per essere migliorata”.  

    

Prima del Sindaco di Anzio sono intervenuti il Parroco di Santa Teresa, Padre Ennio Laudazi, che dopo un momento di preghiera ha benedetto il Parco, lo storico anziate, professor Clemente Marigliani che ha evidenziato come il Vallo sia addirittura antecedente ai volsci e quindi di epoca latina ed il Vicepresidente del Comitato Santa Teresa, Giancarlo De Luca, per conto del Presidente, Fernando Giannoli, che “ha ringraziato l’Amministrazione e il Sindaco Bruschini, per aver creduto al progetto del Comitato ed all’impegno civico di tanti cittadini che si occuperanno di tenere in ordine l’area e di renderla fruibile ai cittadini, ai turisti e soprattutto alle scuole del nostro territorio”.

Alla manifestazione sono intervenute le Autorità Militari del territorio e la Corale Polifonica Città di Anzio che, pur in condizioni ambientali difficili, ha magistralmente intonato l’Inno Nazionale e la canzone “Angelita di Anzio”.