Ferragosto, Gioiabus non ti conosco…

Ferragosto, Gioiabus non ti conosco…

LAVINIO ISOLATA: NESSUN TRASPORTO GIOIABUS A FERRAGOSTO.

Di Vera Iafrate

Ferragosto, Gioiabus non ti conosco. Questa, parafrasando un noto proverbio, è la “frase cult” per il territorio di Anzio e in particolar modo dei suoi quartieri principali. Infatti per il 15 agosto, la nostra località marittima è rimasta senza mezzi di trasporto urbano: Gioiabus è andato in ferie e ha lasciato Anzio e in particolar modo Lavinio, senza mezzi, completamente isolato. Molti i residenti e i villeggianti sul piede di guerra contro l’azienda che non ha predisposto corse per la giornata festiva che, come si sa, catapulta sul territorio una moltitudine di vacanzieri. “ Noi siamo dipendenti dalla Regione Lazio- comunica la segretaria di Gioiabus da noi intervistata- il mio responsabile non c’è e neanche il proprietario, non so che dirvi. Per il ferragosto non è prevista alcuna corsa se non la navetta per il mare ad Anzio. Non ci possiamo far niente è sempre stato così, che vuole che le dica…veda se c’è il Cotral”. Contattata la Regione Lazio, ci viene detto dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico, che a loro non risulta esserci un ufficio che si occupi di controllare le Aziende e gli orari delle linee. Il consiglio che ci danno è: “Mandate una mail che cerchiamo di capire se esiste un ufficio del genere”. D’obbligo quindi contattare l’ufficio del Sindaco a cui chiediamo se è possibile che una cittadina come Anzio possa rimanere sprovvista dell’unico servizio di trasporto pubblico che mette in comunicazione un territorio vasto e dispersivo privo di altri mezzi e  di taxi. Dal Comune, il Responsabile alla Comunicazione, dott. Bruno Parente ci risponde: “Ignoravo questa problematica, lo dirò immediatamente al Sindaco e cercheremo di contattare Gioiabus, ma non credo si possa far niente”. E così chi arriverà alla Stazione di Lavinio, ignaro dell’incivile situazione, si trova bloccato, impossibilitato a qualsiasi spostamento, vedrà il mare da lontano e invece, chi bloccato a Lavinio mare, agognerà l’ arrivo della mattina del 16 ( che però sarà Domenica, quindi  festivo) e possa raggiungere la meta “stazione”….magari il lunedì….

Inutile sottolineare che a rimetterci come sempre siano le persone più bisognose, coloro che non guidano o che non hanno un mezzo di trasporto personale, gli anziani, i ragazzi.