Il ‘Comitato per Lavinio’ sull’ordinanza del Sindaco

Il ‘Comitato per Lavinio’ sull’ordinanza del Sindaco

 Oggetto:  Comunicato Stampa  Prot N.060317

Il  Sindaco di  Anzio, nella lunga riunione del 24 gennaio con il Comitato per Lavinio , aveva preso l’impegno di intraprendere due passi essenziali per dare un senso effettivo all’azione di contrasto alla  creazione di centrali e depositi di rifiuti nel territorio di Lavinio. Le due uniche azioni che gli furono  suggerite, per primo,   dal Consigliere Cristoforo Tontini nella famosa seduta del Consiglio di febbraio 2016 e cioè l’applicazione del principio di precauzione  a seguito della richiesta formale di uno studio epidemiologico di pannello sulla popolazione interessata. Il Sindaco ha dato attuazione  alle sue promesse e le persone intellettualmente oneste devono dargliene atto. Ora bisogna lavorare in  Regione, la dove le cose si decidono e dove i comuni stanno cercando di tutelare gli interessi dei propri territori. Naturalmente il  merito di questo risultato che, giova ricordare, scomunica chi andò a dare il parere positivo per la centrale della Spadellata, è di tutte le associazioni e di tutti i politici  che,  con modalità diverse,  si sono  attivati  e che noi ringraziamo .Il Sindaco Bruschini ha scelto la strada giusta anche se la  più difficoltosa  e lo ha fatto con coraggio. Se questa è la strada che il Sindaco vorrà percorrere il Comitato per Lavinio sarà  al suo fianco.

Sergio Franchi