Associazione Artisti di Roma: soffi di cultura provenienti da “Oltre Mare”

Associazione Artisti di Roma: soffi di cultura provenienti da “Oltre Mare”

La rassegna d’arte contemporanea “Personalmente? Oltre Mare”, ideata e curata da Giuseppe Di Bella, presidente dell’Associazione Artisti di Roma, si è conclusa domenica 25 settembre nella suggestiva villa sul mare di via Gramsci al civico 153 a Nettuno.
La rassegna, racconta il presidente Di Bella, nasce circa 3 anni fa, con una sua prima personale esposizione, negli spazi esterni della villa, mutata ben presto in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto. Da allora, ogni estate, l’appuntamento si rinnova ciclicamente riscontrando sempre maggiore interesse.

L’evento, patrocinato dal Comune di Nettuno, è stato inaugurato nel primo week-end di settembre, alla presenza dell’assessora alla Cultura Alessandra Biondi e si è poi susseguito in quelli successivi. Venerdì 23 settembre, è stata la volta di due mostre in contemporanea, che ha visto da una parte la collettiva di cinque artisti romani e dall’altra diverse opere in vendita a scopo benefico, per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto, il cui ricavato è stato bonificato l’indomani della fine della rassegna, come ci mostra il presidente,  al Comune di Amatrice.

Tra gli artisti in mostra lo stesso presidente Giuseppe Di Bella, Armando Cavazzon, Massimo Paravani, Elisa Giordano e Mattia Consonni. Quest’ultimo fiore all’occhiello dell’esposizione, un giovane artista che ha saputo coniugare musica e arte visiva, non a caso il suo progetto prende il nome di “musica per gli occhi”.

Il vinile è il suo leitmotiv, di cui se ne serba traccia in ogni suo lavoro. Ha inoltre dotato ogni opera di un QR Code attraverso la cui scansione ci si collega ad una determinata canzone, veicolo di ispirazione alla composizione delle sue opere.

All’Associazione Artisti di Roma va un plauso sincero non solo per l’iniziativa benefica a favore della popolazione terremotata ma anche e soprattutto per contribuire all’incremento della diffusione culturale nel territorio di Anzio e Nettuno. Ogni artista ha spiccato, a modo proprio, per genialità, originalità e maestria. Chapeau!

  • P_20160923_184901_1_p
  • P_20160923_190539_1_p
  • P_20160923_184232_1_p
  • P_20160923_181800_p
  • P_20160923_190559_1_p
  • P_20160923_190732_1_p
  • P_20160923_182050_1_p
  • P_20160923_182120_1_p
  • P_20160923_183920_1_p
  • P_20160923_184141_1_p
  • P_20160923_182620_1_p
  • P_20160923_183951_1_p
  • P_20160923_183930_1_p
  • P_20160923_184134_1_p
  • P_20160923_184040_1_p
  • P_20160923_184124_1_p
  • P_20160923_184520_1_p
  • P_20160923_184528_p
  • P_20160923_184559_1_p
  • P_20160923_190516_1_p
  • P_20160923_182101_1_p

, , , , , , , , , ,